LIMITI DI REDDITO PERSONALE LORDO ANNUO E RELATIVI IMPORTI DELLE PROVVIDENZE ECONOMICHE

AUMENTI DELLE PENSIONI: DOMANDE E RISPOSTE CLICCA QUI - PER STIMARE A QUANTO AMMONTEREBBE L'AUMENTO CLICCA QUI

 

Ogni anno vengono rivalutati, collegandoli agli indicatori dell'inflazione e del costo della vita, gli importi delle pensioni, assegni e indennità che vengono erogati agli invalidi civili, ai ciechi civili e ai sordi e i relativi limiti reddituali previsti per alcune provvidenze economiche.

Per il 2020 importi delle provvidenze e limiti reddituali sono stati fissati dalla Direzione Centrale delle Prestazioni dell'INPS con Circolare 18 dicembre 2020, n. 148 (allegato 2).

Per la perequazione degli importi e dei limiti di reddito INPS si adegua alle indicazioni del decreto del 16 novembre 2020, emanato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali.

Per il 2021 la percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni e dei limiti reddituali è determinata provvisoriamente da INPS come pari allo 0%, mentre per le indennità la variazione provvisoria è fissata a +0,79%. Nella stessa circolare viene anche fissata la perequazione definitiva allo 0,5% per il 2020 (nella circolare dello scorso anno era provvisoriamente allo 0,4%). L'effetto è quello che si vede nella tabella di sotto: nessuna variazione negli importi delle pensioni (inclusa l'indennità di frequenza) e dei limiti reddituali e marginali variazioni degli importi delle diverse indennità.

Rimangono immutati anche gli importi e i limiti di reddito (personali e coniugali) degli incrementi pensionistici riconosciuti ai sensi della sentenza 152/2020 della Corte Costituzionale. L'incremento massimo possibile per gli invalidi civili totali rimane 364,93 euro/mese e per i ciechi assoluti di 341,54 euro/mese. La tabella di riferimento è la M5, e la tabella H fornisce indicazioni agli inabili totali (ex legge 222/1984).

 

Provvidenze economiche: importi e limiti reddituali per il 2021

Tipo di provvidenza

Importo Limite di reddito

 

2021

2020
2021
2020

Pensione ciechi civili assoluti

310,48 310,48 16.982,49 16.982,49

Pensione ciechi civili assoluti (se ricoverati)

287,09 287,09 16.982,49 16.982,49

Pensione ciechi civili parziali

287,09 287,09 16.982,49 16.982,49

Pensione invalidi civili totali

287,09 287,09 16.982,49 16.982,49

Pensione sordi

287,09 287,09 16.982,49 16.982,49

Assegno mensile invalidi civili parziali

287,09 287,09 4.931,29 4.931,29

Indennità mensile frequenza minori

287,09 287,09 4.931,29 4.931,29

Indennità accompagnamento ciechi civili assoluti

938,35 930,99 Nessuno Nessuno

Indennità accompagnamento invalidi civili totali

522,10 520,29 Nessuno Nessuno

Indennità comunicazione sordi

258,82 258,00 Nessuno Nessuno

Indennità speciale ciechi ventesimisti

213,79 212,43 Nessuno Nessuno

Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major

515,58 515,58 Nessuno Nessuno

 

 

Nel sito INPS è consultabile il testo ufficiale, completo di allegati, della Circolare 148/2020 citata in questo articolo.

 

Fonte: Handylex.org

 

 A  T  T  E  N  Z  I  O  N  E

Le persone che si ritrovano in uno stato invalidante e prossime a compiere 67 anni, non devono indugiare a presentare la domanda per l'accertamento perché, se hanno diritto all’assegno mensile d’invalidità, di pensione di inabilità ecc., queste provvidenze economiche sono subordinate al solo reddito annuo individuale solamente se la domanda viene presentata prima di compiere 67 anni, ovvero entro i 66 anni e 11 mesi di età. Altrimenti, pur essendo riconosciuti invalidi, l’assegno viene negato perché lo Stato, in sostituzione, riconosce l’assegno sociale dell’INPS. Questi, però, è subordinato al cumulo con i redditi del coniuge. - Vedi anche: SuperAbile Inail

 

Aggiornato il 28/01/2021

Informahandicap – Email: infohandicap@comune.carmagnola.to.it

 

Torna: a inizio pagina                                         alla pagina principale