informahandicap - Via Bobba, 8 - Carmagnola TO (presso l'Informagiovani)

Tel.: 011 97.10.196 - E-mail: info@handicarmagnola.it

Orario sportello: Martedì e Giovedì dalle 16:00 alle 18:00

Sezione dedicata agli avvisi e/o notizie importanti ed all'articolo mensile inviato ai periodici locali d'informazione.

Per consultare tutti gli articoli pubblicati clicca qui, o ritorna alla pagina principale e apri Leggi e Archivio dove è possibile aprire le sezioni:

Archivio domande e risposte e Archivio rassegna stampa

 

 

 Barriere architettoniche? Una città per tutti ... i gusti - la nostra ricetta 

Un videoclip molto bello ed istruttivo. Per vederlo clicca qui

 "TODO CAMBIA" - DOCUFILM SUI DIRITTI UMANI

Promosso dal Comitato Diritti umani del Consiglio regionale del Piemonte per la giornata internazionale del 10 dicembre ad opera del regista Alessandro Avataneo.

Per vedere il docufilm clicca qui

 APPROVATA LA NUOVA LEGGE SUL "DOPO DI NOI": CONTENUTI E ANALISI

A cura di Carlo Giacobini - Direttore responsabile di Handylex.org

Per consultarli: clicca qui

 TESSERA DI LIBERA CIRCOLAZIONE DELLA REGIONE PIEMONTE E TESSERA TRASPORTO URBANO DEL COMUNE DI CARMAGNOLA

La Tessera permette di viaggiare gratuitamente  su tutte le linee urbane/extraurbane, treni regionali/interregionali e sulla metropolitana di Torino.

Il Comune di Carmagnola è abilitato a rilasciare la Tessera anche agl'invalidi residenti nei Comuni del Consorzio Cisa31.

Per informazioni più dettagliate clicca qui

Tessera di Trasporto Urbano gratuito del Comune di Carmagnola - Per informazioni più dettagliate clicca qui

 COMUNE DI CARMAGNOLA - CONSEGNA FARMACI A DOMICILIO

L'AUSER volontariato ONLUS, la Farmacia Comunale e il Comune di Carmagnola hanno organizzato un servizio di consegna farmaci a domicilio.

Possono richiedere il servizio i cittadini cha abbiano superato i 70 anni di età e che si trovino in una delle seguenti condizioni di difficoltà:

- vivere soli o in coppia con coniuge anziano; - essere privi di sostegno familiare, con problemi di salute;

- essere affetto da gravi infermità permanenti; -  soffrire di difficoltà deambulatorie, anche temporanee.

Per informazioni e richieste rivolgersi alla Farmacia Comunale in via Ronco, 49 - tel. 011 977 0941

AUSER DI CARMAGNOLA: TRASPORTO DISABILI E NON SOLO

Oltre a ribadire il ringraziamento all'attività preziosa dei nostri volontari che ci consente di operare sul territorio, abbiamo bisogno di risorse economiche che possono

 arrivare dai cittadini sensibili attraverso la donazione del 5xmille codice fiscale 97321610582. Il tuo 5xmille per non dimenticarti degli anziani.

Un sincero ringraziamento a tutte le persone che vorranno aiutarci.

Per informazioni: clicca qui 

 VACANZE AL MARE, MONTAGNA, ITALIA O ESTERO, L'IMPORTANTE E' ORGANIZZARSI ...

Per sapere come: clicca qui - clicca qui - clicca qui

 NEOMAGGIORENNI E PROVVIDENZE ECONOMICHE: SEMPLIFICAZIONI

La legge 11 agosto 2014, n. 114 ha introdotto importanti semplificazioni a favore delle persone con disabilità.

Una delle nuove misure introdotte riguarda le persone con disabilità (invalidi, ciechi e sordi) al compimento della maggiore età.

Per saperne di più clicca qui - per i nuovi importi e limiti reddituali per il 2016 clicca qui

 AGEVOLAZIONI AUTO PER DISABILI: NOVITA' PER MINORI

Una recente Circolare dell’Agenzia delle Entrate è tornata sulla agevolazioni fiscali sui veicoli destinati al trasporto delle persone con disabilità.

Sono due le questioni trattate: la prima sui limiti temporali, la seconda sulle condizioni soggettive per l’accesso ai benefici da parte di alcuni minori.

Per saperne di più clicca qui

 INDENNITA' DI FREQUENZA/DI ACCOMPAGNAMENTO AI MINORI: UTILIZZO SENZA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE

Ne consegue che i genitori o legali rappresentanti dei minori destinatari delle suddette indennità, potranno liberamente compiere ogni atto

funzionale all'utilizzo delle indennità senza necessità di ottenere preventivamente l'autorizzazione da parte dell'autorità Giudiziaria.

Pubblicato sul sito del CID Provincia di Torino. Fonte: Tribunale Ordinario di Torino - Per scaricare la comunicazione (pdf) clicca qui

 ISTITUTO SUPERIORE di SANITÀ: CENTRO NAZIONALE MALATTIE RARE

Chiamando il numero verde 800.89.69.49 (anonimo e gratuito), è possibile ricevere informazioni personalizzate per i presidi di diagnosi e cura della Rete

nazionale malattie rare, le Associazioni dei pazienti e la possibilità di esenzione delle malattie. E' attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00

Per approfondimenti clicca qui. Per contatti suddivisi per regioni (pdf) clicca qui, per la guida malattie rare in Piemonte (pdf) clicca qui

 PRIMA DI ACCETTARE LE DIMISSIONI OSPEDALIERE PRETENDERE IN FORMA SCRITTA GLI ACCORDI PER L'ASSISTENZA DOMICILIARE

Il Comitato per la difesa dei diritti degli assistiti, della Fondazione Promozione Sociale, offre consulenza gratuita su appuntamento (tel. 011 8124469).

Per leggere l'articolo clicca qui, per ulteriori informazioni: www.fondazionepromozionesociale.it

 PAGARE IL GIUSTO PER I SERVIZI FRUITI VALE ANCHE PER I SERVIZI RESIDENZIALI

Servizio legale LEDHA. Per leggere l'articolo clicca qui, per le pronunce e sentenze clicca qui

  CONGEDO BIENNALE PER CURARE FAMILIARE DISABILE GRAVE IN CASA SENZA PERDERE LA BUSTA PAGA 

Per approfondimenti clicca qui

 CONGEDI BIENNALI RETRIBUITI ANCHE AI FIGLI DI PERSONE CON GRAVE HANDICAP

Per approfondimenti clicca qui. Per eventuali aggiornamenti e precisazioni clicca qui

 ESONERO DAL LAVORO NOTTURNO ANCHE AI LAVORATORI CON “A CARICO” UN SOGGETTO DISABILE

Per approfondimenti clicca qui. Per eventuali aggiornamenti e precisazioni clicca qui

 RICHIESTA PER L'ESENZIONE E/O RIMBORSO DEL CANONE RAI PER SOGGETTI CON ETA' PARI O SUPERIORE A 75 ANNI.

Per approfondimenti clicca qui.

 I SERVIZI DELl'università di torino per gli studenti con disabilità

Per fruire dei servizi messi a disposizione dall'Ateneo occorre compilare un Modulo, allegando il certificato d'invalidità.

Per saperne di più clicca qui

 TORINO - AMBULATORIO OCULISTICO PER PERSONE CON DISABILITA'

Le visite, organizzate dall'Associazione Cpd e tenute dal dott. Emanuelli, vengono effettuate ogni mercoledì mattina presso l'Ospedale Maria Vittoria di Torino.

Sono gratuite ed hanno lo scopo di offrire un servizio e di valutare l'incidenza di patologie oculari fra le persone disabili - Fonte: Lastampa.it

Per informazioni e prenotazioni, telefonare all'Associazione Cpd: tel. 800 590 004 oppure 011 3198145

 LA REGIONE PIEMONTE ISTITUISCE IL SOSTEGNO ALLA DIALISI DOMICILIARE

Per saperne di più e conoscere le condizioni di erogazione del contributo clicca qui

  RITIRO GRATUITO DEL MATERIALE PER INCONTINENZA 

Per sapere come attivare il servizio clicca qui

 Associazione Baby-Xitter: Assistenti Domiciliari Bimbi Diversamente Abili.

Per maggiori e più dettagliate informazioni clicca qui

  FUNZIONA L'AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO 

Per approfondimenti clicca qui

 

        Articolo mensile

ASSISTENZA AI DISABILI, LA LEGGE 104 VALE ANCHE PER I CONVIVENTI

 

I tre giorni di permesso mensile retribuito sono la concreta espressione dello Stato sociale che paga una provvidenza tramite incentivi ai congiunti che si fanno carico di assistere un parente disabile grave. È uno strumento di politica socio-assistenziale, che favorisce l’assistenza dentro il cerchio familiare alla persona con handicap grave. È quindi illegittimo escludere da questa tutela – parola della Corte costituzionale, sentenza 213/2016 - il convivente con la persona disabile, e ciò in particolare nei casi in cui la convivenza si fonda su una relazione affettiva, tipica del rapporto familiare.

Le differenze tra convivenza e rapporto coniugale non esistono più quando si tratta di tutelare il diritto alla salute psico-fisica del disabile grave. Se così non fosse il diritto del portatore di handicap di ricevere assistenza nell’ambito della sua comunità di vita verrebbe irragionevolmente compresso, solo in funzione di un dato normativo rappresentato dal mero rapporto di parentela o di coniugio. È perciò illegittimo in questo senso l’art. 33, comma 3, della legge 104/1992.

Si ricorda che i lavoratori dipendenti, che hanno il diritto di allontanarsi dal posto di lavoro per tre giorni al mese, sono in ordine di rigida classifica: a) il coniuge; b) parenti e affini di primo grado (figli, genitori, suoceri, generi, nuore); c) quelli di secondo grado (nonni, nipoti, fratelli, sorelle, cognati); d) in via residuale quelli di terzo grado (zii, figli di fratelli, bisnonni, pronipoti), ma solo se il coniuge e i genitori del disabile grave sono in una delle seguenti condizioni: 1) hanno più di 65 anni; 2) sono anch’essi invalidi; 3) sono deceduti; 4) mancano (celibi, divorziati, ecc.).

Sempre in tema di permessi ex legge 104 la Corte di Cassazione (sentenza 17968/2016) colpisce ancora gli impiegati furbetti che prendono i tre giorni di permesso per curare gli affari propri. Una dipendente comunale in un trimestre ha utilizzato nel complesso 38 ore e mezza di permesso per assistere la madre disabile, in realtà per recarsi a Milano per seguire lezioni di un corso universitario. Il corso era articolato su tre giorni: l’interessata in modo scientifico prendeva in ogni settimana il martedì come permesso di studio e lunedì e mercoledì come legge 104. Con un apposito pedinamento i fatti reali sono emersi e da essi è scattato il licenziamento in tronco.

L’impiegata ha spiegato nei vari gradi di giudizio che l’assistenza alla mamma veniva svolta di sera dopo il rientro dall’Università. Niente da fare: l’assistenza va fornita proprio durante le ore di permesso. L’interessata ha posto in atto una condotta: a) lesiva delle buona fede, privando il datore di lavoro della prestazione lavorativa; b) indebita nei confronti dell’Inps che paga l’indennità (pari alla retribuzione) per le ore di assenza.

Fonte: la Stampa del 06/02/2017 – Previdenza – Bruno Benelli.

 

 Impaginazione: Informahandicap Comune di Carmagnola.  -  Aggiornato al 06/03/2017

Torna: a inizio pagina                                                                alla pagina principale